lunedì 31 marzo 2008

Fochina fochetta

Il Premio della Foca

Per prima cosa devo dire un grazie di cuore ad Annamaria che mi ha donato questo tenerissimo premio della foca!.............. E' il mio primo premio........!!!!!!!!!!!!
Mi sento emozionata ;-)
Anche la motivazione mi è molto piaciuta: A Laura .... la foca più simpatica che conosco :-)
Annamaria, credimi, il sentimento è reciproco mi piace ogni giorno curiosare sul tuo blog!


Adesso tocca a me indicare alcuni tra i migliori floodbloggers di questo web:

A Franci perchè è una fochetta molto elegante nelle sue preparazioni e ispira serenità!

A Salsadisapa perchè è una fochetta che si distingue non solo per le sue doti culinarie ma anche per la sferzata di irresistibile simpatia che si prova leggendola!

A Fragolina perchè è una fochetta che propone nel suo blog una innumerevole varietà di ricette da tutto il mondo!

A Erborina perchè è una fochetta che ha nel suo blog delle ricette veramente originali !
A Giulia perchè è la prima foodblogger che ho conosciuto girovagando sul web dalla quale sono rimasta colpita per la simpatia, la solarità e la tenerezza che traspare dal suo blog!

In realtà ci sarebbero molti altri amici e amiche a cui darei volentieri il premio...........alla prossima!


Risotto con crema di zucchine e mazzancolle

Sabato l'aria era tiepida e dolce e sapeva finalmente di primavera!
Mi è venuta voglia di mangiare qualcosa di colorato ...........di solare...ecco allora il mio risotto!
Ingredienti (per 4 persone):
320 gr. riso carnaroli /arborio
5 o 6 zucchine con il fiore
300 gr. di mazzancolle
2 cipollotti verdi
brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco
olio evo sale e pepe
Procedimento:
Per prima cosa taglio le zucchine (meno una che mi serve per la decorazione finale) a rondelle e le metto in padella con un filo d'olio e un cipollotto a fettine. Cuocio per qualche minuto senza sale, poi aggiungo sale e un pochino di brodo caldo incoperchio e porto a cottura (devono essere morbide).
Le metto nel bicchiere del minipimer e le frullo con un filino d'olio fino ad ottenere una crema.


Nella risottiera faccio soffriggere in poco olio l'altro cipollotto tagliato a striscioline,


verso il riso e lo faccio tostare, lo sfumo con il vino bianco e poi aggiungo subito il brodo vegetale fino a coprirlo e lascio che lo assorba tutto poi aggiungo un mestolo alla volta fino a cottura.
Pochi minuti prima della fine della cottura aggiungo le mazzancolle sgusciate


e quasi all'ultimo la crema di zucchini

Ho mantecato con un filo d'olio, l'ho lascito riposare qualche minuto e poi l'ho servito con filini di zucchina cruda ricavati con il rigalimoni.
Alla prossima!

venerdì 28 marzo 2008

Torta salata di carciofi e scamorza

In barba alla dieta........ieri sera mi sono fatta questa tortina di carciofi e devo dire che è venuta benino, ma non è certamente dietetica......... ;-)
Ingredienti per la pasta brisé:
140 gr. burro freddo
225 gr. farina 00
un goccino di acqua fredda
un pizzico di sale
Procedimento:
Ho impastato velocemente la farina con un pizzico di sale e il burro a pezzetti .....(ho usato una specie di impastatrice) comunque, a mano non si fa altro che pizzicare il burro con la farina senza scaldarlo troppo e poi si aggiunge poca acqua giusto quella che serve per amalgamare il tutto.
Ho fatto una palla, l'ho avvolta nella pellicola e l'ho messa in frigorifero a riposare per una mezz'oretta.
Ingredienti per la farcia:
4 carciofi
6 uova
150 gr. di scamorza affumicata
una manciata di parmigiano reggiano
sale pepe e noce moscata
Procedimento:
Ho pulito i carciofi e li ho messi a lessare in acqua bollente salata per una decina di minuti (poi li sentite con la forchetta).
Una volta cotti li ho messi in una ciotola insieme agli altri ingredienti, uova, parmigiano, scamorza a cubetti, sale pepe e noce moscata, ho amalgamato bene il tutto.
Ho tirato la pasta con il mattarello e ho foderato uno stampo di 26 cm di diametro. Non l'ho imburrato perchè è antiaderente e poi c'era già abbastanza burro nella pasta....... sic!

Con una forchetta ho bucherellato il fondo, ho versato la farcia e ho infornato a 180° per circa 40 minuti.

giovedì 27 marzo 2008

Trota al cartoccio

Per rimanere in tema di pesce e di diete.............. sempre eternamente a dieta......... ecco un'altra ricettina facile facile con un costo molto contenuto perchè la trota (in questo caso salmonata) oltre ad essere un pesce piuttosto magro è anche magra nel costo ;-)....il che....non so voi...non è male...!
Ingredienti:
un filetto di trota a persona
qualche pomodorino
olive nere
patate
timo
sale pepe
olio evo (poco)
Procedimento:
Si tagliano le patate a rondelle e si mettono a bagno nell'acqua per qualche minuto per fargli perdere l'amido, si prepara il cartoccio con un foglio di carta da forno (ma va bene anche l'alluminio) si fa un primo strato di patate con qualche pomodorino e olive nere denocciolate, un filino impercettibile........ di olio................sale e pepe e foglioline di timo.
Sopra si adagia il nostro filetto di trota ben asciugato e anche questo appena condito e si ricopre con ulteriore strato di patate, pomodorini, olive, olio sale pepe e timo.

Si chiude il tutto ben sigillato, si mette su una teglia e si inforna a 180° per una mezz'oretta. All'ultimo, aprite il cartoccio, mettete sotto il grill per qualche minuto e il gioco è fatto! Se usate la carta da forno è più carina da servire nel piatto!
Ciao alla prossima ricetta!

mercoledì 26 marzo 2008

Misto di pesce al vapore


Dopo i bagordi di Pasqua è meglio rimettersi un pò sulla 'retta via' e cosa c'è di meglio che del buon pesce cotto al vapore?
La ricetta è copiata (pari pari) dalla rivista 'Sale e Pepe' di questo mese... ovviamente è semplice, veloce, gustosa e soprattutto dietetica!
Dagli ingredienti previsti dalla ricetta originale ho semplicemente eliminato il pagello...in compenso ho abbondato con i gamberoni.......(hehe)!
Ingredienti:
1 trancio di coda di rospo
2 calamari
10 gamberoni
timo, alloro
1 arancia
1/2 bicchiere di vino bianco
spinacini novelli
olio evo
sale e pepe
Procedimento:
Per prima cosa sistemare i pesci puliti in un piatto largo e versarci sopra una marinata composta da 3 cucchiai di olio, il succo di 1/2 arancia e la sua scorza, sale e pepe. Emulsionare bene e far marinare per una mezz'oretta.
Nel frattempo nella pentola per la cottura al vapore versare l'acqua (non deve toccare il cibo), aggiungere 1/2 bicchiere di vino bianco, qualche rametto di timo, due foglio di alloro, la scorzetta dell'arancia o limone, mettere sul fuoco e far sobbollire per una decina di minuti.

Foderare il cestello con degli spinacini novelli, sgocciolare i calamari e metterli a cuocere per 10/12 minuti (se usate il pagello mettetelo a cuocere insieme ai calamari)
dopodichè aggiungere il trancio di coda di rospo e i gamberoni e cuocere altri 10 minuti.
Mettere in un piatto da portata e condire con una vinaigrette sempre formata da olio, succo dell'altra 1/2 arancia, timo, scorzette, sale e pepe.

Buon appetito!


lunedì 24 marzo 2008

Agnello al forno con patate

Il giorno di Pasqua, come da tradizione, ho cucinato l'agnello eccovi la ricetta.
Ingredienti:
cosciotto di agnello
patate a volontà
vino bianco
aglio, rosmarino, salvia, alloro e timo
sale pepe e olio evo
Procedimento:
per prima cosa ho messo l'agnello a marinare una notte nel vino bianco con rosmarino salvia e aglio.

La mattina di Pasqua l'ho sgocciolato, asciugato ben bene e massaggiato con sale e pepe.Nel frattempo ho messo in acqua fredda le patate tagliate a pezzettoni, così perdono un pò del loro amido e in cottura non si attaccano l'una con l'altra. Nella teglia ho fatto un primo strato di patate(anche queste sgocciolate e asciugate) condite con olio sale, pepe e abbondante rosmarino, aglio in camicia, salvia e timo, sopra ho messo i cosciotti di agnello (ne avevo tre) e un'altro strato di patate, ho infornato a 180° per circa 1 ora e 1/2.

sabato 22 marzo 2008

Torta di Riso

BUONA PASQUA

Vi auguro una felice e serena Pasqua e per l'occasione ho preparato la Torta di Riso (dolce pasquale tipico di Massa). E' un dolce semplicissimo ma qui, a Massa, è una sorta di 'cult'. Ogni famiglia rivendica la sua ricetta come quella 'originale', la vera Torta di Riso massese .


Dato che io non sono massese, mi sono fatta dare la ricetta da una mia amica, anzi da suo marito perchè è lui che normalmente la prepara e la cuoce nel forno a legna! Premetto che non ho il forno a legna ma un semplicissimo forno elettrico, comunque ecco gli ingredienti:


1 litro di latte intero
100 gr. di riso
400 gr. di zucchero
10 uova
1 bustina di vanillina
la buccia di un limone grattugiata
mix di liquori circa un mezzo bicchiere
Io ho usato lo strega, l'anice e l' alchermes ma vi assicuro che troverete opinioni diverse sui liquori da utilizzare, sulle quantità e c'è addirittura chi usa un mix segreto......! Cose da non credere!




Procedimento:
Per prima cosa fate lessare in acqua bollente
salata il riso per una decina di minuti e fate bollire il latte che poi va fatto raffreddare.






In una ciotola aprire le uova con un pizzico di sale, sbatterle leggermente (attenzione non devono montare quindi non usate le fruste elettriche).



Aggiugete le zucchero e mescolate, aggiungere la scorza grattugiata del limone e quando il latte è
raffreddato versarlo nel composto di uova.
Per ultimo aggiugete i liquori, mescolate bene
e versatevi il riso scolato.


Versare in una tortiera imburrata e infornare a 180° per 1 ora.


I più esperti riconoscono la 'vera' Torta di Riso
massese dalla quantità di riso e di crema.......
pochissimo riso e molta crema..........verrebbe da domandarsi perchè allora la chiamino 'torta di riso'...... ma penso non ci sia una risposta esauriente in merito...... quindi.... prendiamola per quello che è. Vi assicuro però che una torta più buona non c'è!!!!!!!! Provare per credere!




venerdì 21 marzo 2008

Sformato... con verdure multicolor


Vi ricordate delle verdurine multicolor?

Bene...ne sono avanzate un pò, e siccome la mia mamma
(alias Cuoca Pasticciona) mi ha sempre insegnato che non bisogna sprecare niente in cucina.......da brava donnina di casa ho pensato di utilizzarle come ripieno di uno sformato.


Le ho passate nel mixer e ne ho fatto una specie di crema,
dopodiché ho aggiunto 4 uova e il parmigiano reggiano








Ho foderato una tortiera con carta da forno e pasta sfoglia
(già pronta), ho bucherellato il fondo con i rebbi di una forchetta








ho poi versato la farcia, cosparsa di parmigiano e infornato
a 180° per circa 30 minuti.




giovedì 20 marzo 2008

Verdure in multicolor

Oggi avevo voglia di colore, tanto colore ........ sto meditando di cambiare i cuscini della cucina, ne ho visti di carini con fiorellini provenzali........ma per il momento mi sono limitata a preparare la cena di stasera: una bella teglia colma di verdurine succulente!
Ho usato:
2 belle melanzane sode
5 o 6 zucchini
1 peperone giallo
1 peperone rosso
delle cipolline (quelle da fare in agrodolce)
4 patate
parmigiano reggiano
rosmarino
timo
olio evo
sale e pepe
Ho tagliato tutto a pezzettoni piuttosto grossi
messi in una bella teglia capace conditi con
l'olio, sale, pepe, aghi di rosmarino, timo
e una bella spolverata di parmigiano reggiano
a scaglie. Ho infornato a 200° per circa 30
minuti e alla fine gli ho dato una passatina
sotto il grill ed ecco il risultato!

Polpettone...cuor di ...carota

Non ricordo bene dove ho preso questa ricetta (ne è passato del tempo...) mi sembra però che ne parlassero come di una ricetta di Pellegrino Artusi.....bho?!.......Comunque, in effetti, è di una semplicità quasi disarmante e soprattutto viene sempre bene! Ieri sera, dovevo farmi perdonare.......ho avuto una giornata pesante......non sono riuscita ad andare a casa a pranzo e ....'lo sposo' era solo, soletto.....con un pezzetto di pizza scongelato............ :-(
Quale migliore pietanza coccolosa di un polpettone con cuor di carota?


Ingredienti:
400 gr. carne macinata di manzo
150 gr. carne macinata di maiale
1 uovo intero
1 cipollotto
1 spicchio di aglio
prezzemolo
2 carote
mollica di pane
poco latte
pangrattato
brodo
sale, pepe e un pizzico di noce moscata


Procedimento:
Tagliare il cipollotto a fettine sottili e farlo
appassire in una padella con pochissimo olio.
Nel frattempo in poca acqua bollente salata
mettere le due carote a lessare una decina
di minuti. In una ciotolina ammollare la mollica
di pane con poco latte. Tritare il prezzemolo
e l'aglio.



In una ciotola capiente mettere la carne macinata, l'uovo, il parmigiano, il cipollotto, il prezzemolo e l'agio tritati, il pane ben strizzato, aggiustare di sale, pepe e noce moscata, amalgamare il tutto se fosse troppo molle aggiungere del pangrattato.
Stendere il composto su carta da forno e nel mezzo
mettere le carote lessate, arrotolare e dare
la forma al polpettone. Mettere in una pirofila con
un filo d'olio e cospargere la superficie con
poco parmigiano.
Infornare a 200° per circa 40 minuti.
Se durante la cottura il fondo si asciuga bagnare con poco brodo caldo.



































Frittelle di zucchini di Barbarella


Frittelle! Le frittelle, dolci o salte che siano, sono sempre una scelta giusta! Un bel piatto di frittelle....... ed è subito festa, non siete d'accordo? A chi non piacciono? Mettono d'accordo tutti ed è un modo per far mangiare la verdura ai bambini. Queste, in particolare, le ho mangiate a casa di Barbara (mia cognata) così mi sono fatta dare la ricetta e le ho provate..... buonissime!
Gli ingredienti qui sotto sono giusti per 3/4 persone ma....... sapete.....una tira l'altra...quindi ..... se abbondate.....forse è meglio! ;-)
Ingredienti:
4 zucchini con il fiore
6 cucchiai di farina
2 uova
un bel pò diparmigiano
sale, pepe e noce moscata

Procedimento:
Tagliate le zucchine a julienne e mettetele
in una ciotola, aggiungete sale e pepe, un pizzico di noce moscata, il parmigiano, le uova e la farina. Mescolate bene il composto deve essere un pò consistente.
Scaldate abbondante olio in una padella e versate il composto a cucchiaiate e friggete finché nonsono dorate da entrambi i lati.