venerdì 27 giugno 2008

Mousse di fragole

Questa mousse l'ho spudoratamente copiata da Dolci ricette ;-) Vi consiglio di visitare il suo blog perchè trabocca di deliziosissime cosine dolci e la sua ricetta originale la trovate qui!
Io ho solo seguito esattamente le sue spiegazioni e le sue dosi:
1 tazza di fragole
1 tazza di zucchero
1 albume
Con una forchetta schiacciate le fragoline, aggiungete lo zucchero e con una frusta elettrica cominciate a sbattere il composto, poi aggiungete l'albume continuando a montare finchè non vi ritrovate una crema densa e lucida che fa venir voglia di tuffarcisi dentro......(?...si dice...tuffarCISI?????? mi è venuto il 'lapis' dello scrittore...) ......cercate di resistere e mettete velocemente questa mousse morbidissima e profumatissima....... nelle coppette che più vi piacciono, decorate a piacere perchè anche l'occhio vuole la sua parte! (poi di nascosto potete leccare la ciotola ..perchè ragazzi merita!!!!!!!)

E' una mousse leggera, piacevole e molto romantica......... che predispone a cose carine ...........;-P


E con questo finale a lume di candela vi auguro un week end da sogno da trascorrere con le persone che più amate!
Un bacio Pippi

mercoledì 25 giugno 2008

Verdurine multicolor saltate

Ecco il contorno con cui ho accompagnato i filetti di branzino in bianco che trovate qui.
Ho usato in quantità variabile e a piacimento: cippollotti e peperoncini friggitelli tagliati a rondelle, zucchine tagliate a fettine sottilissime (ho usato la mandolina), pomodori perini a cui ho tolto i semi e poi tagliato a cubetti. Il tutto allegramente saltato in padella con un filo d'olio evo e una presa di sale, lasciando le verdurine piuttosto croccanti !
P.S.: ho fatto un sogno....bellissimo per me........una persona cara che ora non c'è più .... con il suo abbraccio forte e il suo sorriso, mi diceva che sarebbe andato tutto bene ...... non so bene a cosa si riferisse....... o per lo meno........forse una cosa vagamente mi viene in mente.......... ma questo abbraccio, di cui ancora sento il calore e il profumo, mi ha commosso profondamente.........(non avrei voluto svegliarmi, avrei voluto durasse un'eternità )..... nello stesso tempo mi ha colmato di gioia e tenerezza, quella stessa tenerezza che mi trasmetteva quando era qui con me e mi coccolava come se fossi ancora la sua bambina .......una o due lacrime scendono....... ma il ricordo del suo sorriso dolce e pieno di amore è stato un regalo inaspettato .......
Grazie, sei sempre nel mio cuore!
Auguro a tutti voi una bellissima e serena giornata!
Pippi

lunedì 23 giugno 2008

Filetti di branzino in bianco


Nell'augurarvi una favolosa settimana vi dedico questo secondo piatto di pesce molto semplice e veloce, adatto sia per chi torna a casa un pò tardino dal lavoro e per chi (fortunato!!!) è già in vacanza e dopo una giornata di mare e di sole non ha troppa voglia di stare sui fornelli!


Io naturalmente i filetti di branzino li compro già preparati all'Esse....... e non mi rimane che togliere le spine centrali nel caso ve ne fossero rimaste come potete vedere qui.


Preparare una padella con del buon olio evo e uno o due spicchi di aglio tagliati a cubettini, li fate appena imbiondire (ma veramente pochi istanti) e aggiungete subito i filetti, salateli leggermente. Fate attenzione perché cuociono in pochissimi minuti e poco prima di spegnere il fuoco aggiungete una manciatina di prezzemolo tritato grossolanamente. Non ho usato il vino per sfumare perchè è un piatto talmente leggero che non c'è bisogno di sgrassare il fondo di cottura e poi mi piace sentire il sapore del branzino che è così dolce e gustoso che non ho osato 'contaminarlo' con troppi sapori !


Premio al buen corazòn

Ma non è finita qui, devo assolutamente ringraziare Lo che mi ha voluto donare questo


è un premio simpatico perchè porta con se un brevissimo meme che faccio molto volentieri!


un colore: verde

un numero: 13

un libro: mi ripeterò ma per me rimane sempre il primo in classifica "Un Uomo" di Oriana Fallaci

un film: ne ho due preferiti "The Calendar's Girls" e " Svegliati Ned"

una pietanza: fin da piccola non resisto alle cotolette!

un dessert: tutti ma soprattutto quelli cremosi

un posto: non saprei scegliere me ne piacciono troppi......la Provenza è dove mi sento più a mio agio

un momento del giorno: la sera

blogs, chat, forum: blog

un punto di riferimento attuale: ne ho più di uno...........

un punto di riferimento storico: mio padre in assoluto

un punto di riferimento di fantasia: heheh la Barbie!.........non lo dite a nessuno ma ce l'ho ancora insieme a tutti i vestitini e accessori.......;-P

una canzone: anche qui mi ripeto ma......Your Song!

progetti immediati: ....forse.............se tutto va bene.............teniamo le dita incrociate...............un bambino...........;-)

sei felice: si

osi dire la tua età:......... 42.............una squinzia..........di dentro........... di fuori.....hem........hem........

Io vorrei donare questo premio con meme incorporato alla dolce Danielina, Velia, Monique, e Laura!

Buona settimana a tutti voi!

Posted by Picasa

venerdì 20 giugno 2008

Testaroli mare/terra con pesto ai pistacchi

Sapore di Sfida


Ecco una bella iniziativa alla quale partecipo volentieri, un piatto prettamente estivo da reinventare : L'insalata di pasta

Questa la mia versione:






heheehe come torretta è un pò sbilenca comunque....... volevo preparare qualcosa che fosse legato alla mia terra: cosa c'era di meglio che i Testaroli, preparazione tipica Lunigianese, il pesto genovese (perchè sono ligure e perchè il Testarolo generalmente è condito con il pesto), il lardo di Colonnata perchè è qui della mia zona e i frutti di mare e crostacei perchè sia Massa (dove vivo) che La Spezia (dove sono nata) sono due città di mare.

Ingredienti per due persone:

8 rondelle di testarolo

200 gr di gamberetti

cozze

2 mazzancolle

basilico

pistacchi

due fettine di lardo (io ho usato quello di Colonnata)

olio

aglio e peperoncino


Procedimento:
Per prima cosa ho preparato un pesto con pochissimo aglio, pistacchi e basilico.
Ho pulito le cozze e le ho messe in un tegame con aglio, peperoncino e olio, le ho coperte e le ho fatte aprire ne ho sgusciato qualcuna .........le altre ce le siamo mangiate come secondo hehehe
Ho lessato i gamberetti sgusciati in acqua bollente salata per un minuto e li ho tenuti al caldo con un filino di olio.
Ho pulito le mazzancolle togliendo il carapace e incidendo lungo il dorso ho tolto il budellino, le ho messe a marinare con un pochino di limone, olio e pepe per una mezz'oretta, poi le ho scolate e avvolte nelle fette sottili di lardo di Colonnata.........haimé le mie erano un pò troppo spesse lo ammetto........dopodiché le ho messe per qualche minuto sotto il grill.
Il testarolo si presenta come una grossa crepe che si taglia con la forbice in tanti pezzetti di forma irregolare..... io ho pensato di regolarizzare questa condizione tagliandolo a rondelle con il coppapasta


Le ho fatte lessare in acqua bollente, salata e con un filo d'olio per via che non si attacchino l'una con l'altra. Le ho scolate e a quel punto ho montato la torretta ;-) un velo di pesto nel piatto una rondella, pesto, cozze sgusciate, rondella, pesto, gamberetti e così via, per finire la mazzancolla con il lardo.

Buona Estate a tutti voi!!!!!!!!

mercoledì 18 giugno 2008

Seppioline tiepide con rucola e pinoli

Questa estivissima e leggerissima insalata di mare l'ho copiata da mediterraneapassione........... ops ho scoperto proprio adesso che in realtà la ricettina è della favolosa Claudia !!!!! Claudina scusami ma ho letto solo ora che la ricetta è la tua, non ci avevo fatto caso prima!!! Ero talmente presa da questa insalatina delicatissima che non ho visto altro!!! ;-)
Ho apportato alcune varianti, prima di tutto la materia prima ;-) non avendo trovato né totanetti né tantomeno calamaretti (erano terminati), ho optato per delle freschissime seppioline che sembrava aspettassero proprio me, inoltre la ricetta originale prevede una cottura su piastra rovente ma io ho preferito cuocere le seppioline al vapore.

Ingredienti per 4 persone:
500 gr. totanetti/calamari o seppioline
4 filetti acciuga sott'olio tagliata a pezzetti
2 cucchiaini olio
scorza e succo di limone
2 spicchi aglio schiacciato
70 gr. rucola
mazzetto di prezzemolo
50 gr. parmigiano a scaglie
30 gr. pinoli tostati
Procedimento:
Mettere le seppioline in una ciotola con olio, acciughe, la scorza del limone e il suo succo, l'aglio. Coprite e fate marinare in frigorifero per 1 ora.
In una casseruola per cottura a vapore adagiate sul cestello alcune foglie di insalata e sopra mettete le seppioline scolate dal liquido della marinata.
chiudete con il coperchio e cuocete per alcuni minuti finchè non diventano morbidissime
Una volta cotte tagliarle a striscioline e metterle in una ciotola insieme alla rucola, ai pinoli (che avrete tostato in un padellino antiaderente), qualche foglia intera di prezzemolo, scaglie di parmigiano e condite con una emulsione di succo di limone e olio.

E' un piatto che riempie gli occhi oltre che lo stomaco ehehe

Buona dieta a tutti dalla Pippina!

martedì 17 giugno 2008

Marmellata di ciliegie maraschine

Finalmente la mia marmellata di ciliegie!!!!

Eccolo qui! Un alberello tutto storto che vive nel mio giardino da molto tempo prima che arrivassimo noi e tutti gli anni ci regala una fioritura meravigliosa seguita a rotazione da una abbondante produzione di frutti che sfamano noi e tutti i merli del quartiere che gradiscono moltissimo, direi, visto la mole di noccioli lasciati in giro un pò ovunque!!!

Qualche tempo fa, in quei due o tre giorni di sole, ho pensato di raccogliere un pò di queste ciliegie che dalle mie parti chiamano 'maraschine' e che sono leggermente asprigne, ottime dunque per confetture.

Ne ho raccolte un bel paniere

Ed ora eccovi la mia ricetta.
Ingredienti:
1,7 Kg. di ciliegie denocciolate
1,3 Kg zucchero
1 mela grattugiata
3 chiodi di garogfano
buccia grattugiata di un limone
1 bicchierino di marsala secco
2 bustine vanillina ( meglio una bacca di vaniglia)
Procedimento
Mettere nella casseruola le ciliegie con la mela grattugiata, la vanillina, la buccia grattugiata del limone e i chiodi di garofano. Quando sono un pò sfatte aggiungere lentamente lo zucchero cuocere una trentina di minuti e aggiungere il bicchierino di marsala secco far evaporare qualche minuto e poi invasare.
Ecco come faccio a sterilizzare i vasi: li lavo molto bene, e li metto sopra una teglia e direttamente in forno a 100° per 15/20'
li tolgo ancora caldissimi e li riempio con la marmellata, chiudo con i tappi nuovi e li rovescio a testa in giù fino a che non sono freddi.

lunedì 16 giugno 2008

Fagottini con pomodoro e mozzarella

Buon inizio settimana a tutti voi! Oggi vi propongo una ricettina semplicissima che ho trovato su Sale e Pepe di questo mese, con la quale contribuisco al Club di Sale e Pepe di Tulip: sono dei fagottini o bocconcini di focaccia con un cuore morbido e filante, ottimi come antipasto o aperitivo!
Ingredienti:
300 gr. farina 00
25 gr. lievito di birra
12 pomodorini
una mozzarella piccola
un rametto di rosmarino
un cucchiaio di origano
1/2 cucchiaio di zucchero
olio evo
sale
Questi sono gli ingredienti originali io in realtà la pasta l'ho comprata già lievitata... ;-P e al posto dei pomodorini ho usato i pomodori perini a cui ho tolto la pelle e i semi, inoltre in finale ho messo qualche granello di sale grosso, sono venuti molto buoni e spariti in un baleno!!!!!!
Procedimento:
Chi ha tempo di panificare può fare in questo modo: sbriciolate il lievito in una ciotola, unite lo zucchero e un dl di acqua tiepida e fate riposare per 15 minuti, setacciate la farina sul piano di lavoro, formate la fontana e cospargete con 1/2 cucchiaino di sale; versate nel centro il composto di lievito e impastate fino ad ottenere una pasta elastica, unendo se necessario acqua tiepida.

Chi invece, come me........hehehe non ha molto tempo, può comprare circa 450 gr di pasta da pane.
Tagliate i pomodori a dadini e conditeli con origano e un pizzico di sale, fate sgocciolare bene la mozzarella e anche questa la tagliate a dadini. Dividete la pasta in piccole porzioni e stendetele con il palmo della mano, mettete nel centro qualche dadino di pomodoro e mozzarella e chiudeteli come fossero dei fagottini

Sistemate i fagottini nello stampino dei muffins foderato con pirottino di carta, ungete i bocconcini con un filo di olio e lasciateli lievitare 20 minuti in luogo tiepido. Cospargeteli di rosmarino tritato e qualche granello di sale grosso passateli in forno caldo a 200° per 20 minuti finchè non sono gonfi e dorati!
Buon inizio settimana a tutti voi, qui stamattina pioveva.....adesso che sono le 11,40...è uscito il sole........... speriamo bene !!!!

venerdì 13 giugno 2008

La spiaggia....il mare.....l'estate....(?)

Ieri sono andata al mare...... questo è lo spettacolo che mi si è presentato davanti: non c'era nessuno anche perchè in città c'erano nuvoloni che presagivano qualcosa di spiacevole e molti hanno rinunciato........ma io NO! Io non mi sono fatta intimidire e a 'cavallo' della mia macchinina, impavida e piena di speranze, mi sono diretta verso il mare e man mano che mi avvicinavo, il cielo diventava più chiaro.....e il sole sempre più splendente........ che meraviglia! Come sono FURBA IO!!!!!!!!! Arrivata sulla spiaggia .........era quasi deserta se non per il bagnino che è venuto subito ad aprirmi l'ombrellone..... gentilissimo questo splendido ragazzo e neo papà.....un respirone a pieni polmoni.......fiuuuuuuuuuuuuu.......... quest'aria ricca di iodio fa proprio bene..... altro respirone...... fiuuuuuuuuuuuuuuuuu...... dopo aver fatto il pieno di iodio, fino in fondo all'ultimo alveolino del polmone, mi sono sdraiata sul lettino.... cha pacchia......... cercando di smuovere tutte le cellule del mio corpo affinchè carpissero nel più breve tempo possibile e con il massimo risultato quei raggi di sole minacciati da nuvoloni incombenti che si facevano sempre più vicini...............sole ti prego resisti......!!!!! Venti minuti davanti e venti minuti di schiena ........ cronometrato naturalmente perchè non vorrei diventare bi-gusto, ogni tanto un occhio al segno del costume....c'è o non c'è? eheheheh Finita la seduta solarium arriva il maritozzo....affamato....... non si mangia ancora? ok no problem, ho la situazione in pugno, scatto come una molla sull'attenti e .........et volià! Da brava mogliettina prendo la borsa frigo e come da tradizione tiro fuori una bella zuppiera di insalata di riso preparata la mattina prima di andare in ufficio (ha fatto veramente bene a sposarmi Renzino!) hehehehehe
non sto a raccontarvi la ricetta perchè ho barbaramente usato il Condiriso e uova sode heheheheh ma l'ho fatto con amore e questo è l'essenziale, anche perché alle sette e mezza del mattino che si può pretendere??????

Comunque, per farla breve, quel riso un pò asciuttino devo dire, lo abbiamo trangugiato con un occhio nel piatto e un occhio al cielo..... i nuvoloni neri erano ormai sopra di noi, il sole tentava invano di farsi spazio tra queste spesse coltri ma alla fine ha dovuto capitolare....... pazienza .... :-(
Il maritozzo mi dice "guarda che fra poco piove", " ma no, dai, c'è vento finchè c'è vento non piove" rispondo io con cognizione di causa e lui rimane preplesso. Allora decido che ci prendiamo almeno un caffè al bar prima di lasciare la spiaggia, per mandare giù meglio la mappazza trangugiata "così ci rilassiamo un pò, dai renzino.. ! ;-P " lui acconsente, sempre con qull'aria perplessa ....e intanto........ le prime sporadiche gocce........... tic........................ tic.......................... tic........................una qua e una là ....tic.......................tic......................tic........................ e lui mi guarda come per dire " l' avevo detto io che pioveva" e io lo guardo con l'aria di chi ancora spera che quel vento stia semplicemente spazzando via i nuvoloni che per un attimo soltanto lasciano cadere qualche rarissima goccia...........tic........tic......tic...tic..tic.ticticticticticitic ma poi........... un cataclisma e pure col ventooo!!!!!!!!!!! Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii quant'acqua tutta in una volta!!!!!!!!!!!!!!!!!! Sembrava che qualcuno avesse scaricato lo sciacquone .............. cadevano degli enormi goccioloni che ne bastano tre per inzupparti!!!!!
Così è finita la mia seconda volta al mare per pranzo........ ;-(
Ragazzi vi faccio comunque un in bocca al lupo affinchè il week end sia semplicemente migliore del giorno prima ok? Scccccccc..........facciamo vedere che ci accontentiamo ...........non si sa mai che esca fuori un sole che spacca le pietre!!!!!!!!!
A parte gli scherzi, buon fine settimana a tutti voi, che sia pieno di amore e serenità anche se ....bagnato!!!

giovedì 12 giugno 2008

Spaghetti all'orata

Come promesso ho fatto gli spaghetti all'orata che ho mangiato al ristorantino ieri l'altro e devo dire che sono venuti altrettanto buoni anzi....... hehehe mi faccio i complimenti da sola heheheh sono venuti più buoni perchè ho abbondato con il pesce, ho messo meno aglio e ho aggiunto un pomodorino fresco fresco ;-)
E' un primo piatto non proprio economico, visto il prezzo che ha il pesce in questo periodo, per questi spaghetti (per due persone) ho usato 360 gr di filetti di orata per la 'modica' cifra di 8 euro e qualcosa....insomma vengono 22,50 euro al chilo.........fate i vostri conti.... per mettere in tavola 8 persone vi parte un capitale!! eheheheh
Per contro è un primo estremamente semplice e rapido l' ideale per una cena numerosa!
Ingredienti: (per 2 persone)
200 gr di spaghetti ( ho abbondato un pò perchè è come un piatto unico)io ho usato quelli un pò più ruvidi perchè trattengono bene questo sughetto leggero.
360 gr filetti di orata (li ho comprati all'ess...)
1 pomodoro perino
1 spicchio aglio
1 peperoncino
prezzemolo
olio
Procedimento:
La prima cosa da fare è togliere la pelle ai filetti : con un coltello possibilmente ben affilato (il mio non lo era) partendo dalla coda tirare verso la parte opposta.....insomma così
poi bisogna togliere le lischette che rimangono nella parte centrale del filetto e quindi tagliare il filetto in due seguendo le spine centrali in modo da togliere le lische


Tagliare i filettini ottenuti a cubetti

Pelare il pomodoro tuffandolo in acqua bollente e poi in acqua fredda, togliere i semi e ridurlo a cubetti, tritare il prezzemolo.

In una larga padella antiaderente far scaldare l'olio evo con uno spicchio di aglio tagliato piccolissimo e il peperoncino poi aggiungere i cubetti di orata


farli cuocere un paio di minuti e aggiungere un pò di prezzemolo aggiustare di sale (mi raccomando vanno cotti pochissimo perchè altrimenti diventano stopposi). Finiranno di cuocere quando salteremo la pasta in padella. Questo è il grado di cottura giusto:

Nel frattempo lessate la pasta e scolatela un paio di minuti prima, tuffatela nel sughetto di orata insieme al pomodoro a cubetti e mescolate bene aggiungendo un pò di acqua di cottura della pasta

Servite subito!
Va bhè oggi mi voglio rovinare ..... a pranzo siete invitati da me......un piatto così per ogniuno di voi miei fedeli compagni di viaggio !

Con questo piatto mi unisco anch'io al coro di incoraggiamento per la nazionale italiana di calcio....sperando che uno spaghetto così leggero non appesantisca i nostri prodi nella prossima partita.........!Dolcezza ci ha invitato tutti a casa sua venerdì Con gli Azzurri davanti alla tv !!!!!!!!!!!

mercoledì 11 giugno 2008

Calamari ripieni


Allora vi aggiorno: ieri sono riuscita ad andata al mare !!!!! Una meraviglia... non voglio farvi invidia ma....... ragazzi .....c'era una brezza meravigliosa, sulla spiaggia non c'era praticamente nessuno, ho bagnato i piedini nell'acqua gelida e mi sono messa a prendere il sole per un'oretta e mezza, dopodichè visto che eravamo affamati e dal ristorante del bagno emanava un profumino molto invitante abbiamo deciso di fermarci a mangiare qualcosina......due primi piatti di pesce: spaghetti allo scoglio e spaghetti all'orata! Credetemi da leccarsi i baffetti!!!!
Tanto che ieri sera, prima di andare a casa, sono passata da Essel.... e mi sono presa dei filetti di orata già belli puliti e stasera proverò questa ricetta!

Ma ora con cosa posso allietare i miei cari visitatori? Rimaniamo in tema di pietanze ripiene: ecco i miei calamari ripieni, è la seconda volta che li faccio e magari mi darete dei consigli per migliorare e variare il ripieno.
Ingredienti:
2 calamari ( erano piuttosto grandini)
2 fette di pancarrè
2 sp. aglio
una manciatina di capperi
1 acciuga sott'olio
una manciatina di pinoli
1 uovo
pecorino grattugiato o parmigiano
prezzemolo
vino bianco
Procedimento:
Lavate bene i calamari (io me li sono fatti pulire) e ho tolto quella specie di pellicola o forse si chiama pelle.... bho..... insomma io l'ho tolta
In una padella con un filo d'olio si mette uno spicchio d'aglio schiacciato, l'acciuga e i tentacoli per farli insaporire, bastano pochissimi minuti.

Togliete l'aglio e mettete nel mixer il tutto con l'aggiunta di capperi, prezzemolo, pinoli e tritare finemente


Al composto così ottenuto aggiungete il pancarrè ammollato nel latte e strizzato, il pecorino, un uovo e aggiustare di sale e pepe.

Riempire i calamari ...non troppo che si rompono.....e infatti io li ho riempiti troppo e uno mi si è rotto... ;-) e chiudeteli con uno stuzzicadenti, metteteli in una padella o in una casseruola con olio, poca salsina, aglio e acqua calda, cuocete per 40 minuti........ o fino a quando saranno teneri. Il fondo di cottura lo potete fare anche con dei pomodorini freschi....io non li avevo......

Il risultato è molto gustoso ma aspetto nuovi consigli e idee per cambiare il ripieno dei calamari! Per il momento vi auguro buon appetito!