mercoledì 27 agosto 2008

Cozze, cozze e ancora cozze!


Durante l'estate, la domenica mattina è dedicata al mare: arriviamo in spiaggia presto, verso le nove e trenta, ci prendiamo subito un bel caffè al bar e poi via, sotto l'ombrellone, una passeggiatina sulla battigia (dove la sabbia è più battuta perchè sennò mi si sprofonda la mamma e con il suo ginocchio sarebbe un casino tirarla su), con foto di rito ......... quante foto fa mia madre, voi non ve lo potete immaginare...... il fotografo sotto casa ha cambiato pure l'auto da quando la mamma ha la sua digitale!!!! Se il mare è un pò imbronciato ci facciamo l'idromassaggio alle gambe con le onde che si infrangono a riva, se invece è piatto come una tavola una bella nuotatina non guasta, un pò di sole sdraiate sul lettino o sulla sdraio, ogni tanto una doccina fredda, due chiacchiere, una sbirciatina al giornale, ..........tutto questo sempre noi tre, mia madre, mia sorella ed io...e i mariti, vi chiederete voi? I mariti ?.....non apprezzano cotanta meraviglia, mah!! Valli a capire tu!! Ma non dicevano che il mondo è delle donne???!!Bene, allora godiamocela fino in fondo!
Comunque, a parte questa divagazione, questa grande attività motoria combinata con lo iodio del mare....... fa venire una gran fame! Ed è a questo punto che scatta la molla......... mamma mangi da me a pranzo? Lei mi guarda ...........quasi quasi..............qualcosa di leggero però......ok........ cosa ne dici delle cozze?????E il gioco è fatto......... 4 kg si cozze......ma si, togliamoci la voglia........4 kg in tre.......heheheheh
Ingredienti:
cozze (a piacere)
pomodorino fresco
aglio
prezzemolo
peperoncino
olio evo
Procedimento:
Per prima cosa bisogna lavare bene le cozze e togliere il filino.......non so come si chiami....bhò... comunque avete capito, le spazzolate bene e le mettete in un tegame capiente con il coperchio, dove le faremo aprire. Nel frattempo in una larga padella metto a soffriggere l'aglio a pezzettini e il peperoncino e poi aggiungo un pò di pomodoro a pezzettini ( tolto la pelle e i semi oppure un paio di cucchiai di polpa di pomodoro ).

Quando le cozze si sono aperte, le scolo dal liquido che hanno rilasciato e le metto nella padella ad insaporire con il sughetto e per ultimo aggiungo il prezzemolo tritato fine.

Le ho servite in fondine, perchè le cozze rilasciano anche così un pò di liquio che si mescola al sughetto piccantino e viene fuori una zuppetta niente male, qualche fetta di pane casereccio magari abbrustolita.........hmmmm ragazzi è una goduria!!!



Ne volete un piattino ?

Accomodatevi qui ce n'è per tutti!

lunedì 25 agosto 2008

Penne con crema di zucchini e pomodori confit

Ecco come ho utilizzato i miei pomodorini confit! Non serve che vi dica che la ricetta è semplicissima, vero?

La crema di zucchini che ho usato questa volta è leggermente diversa da quella che ho pubblicato qui. Ma i miei sono solo suggerimenti, ognuno di voi può personalizzarla a piacimento perchè si presta veramente a mille varianti.

La differenza sostanziale è che nella prima versione il composto di zucchini risultava un pò più cremoso e quindi con una consistenza giusta per un risotto all'onda, mentre in questo caso, l'aggiunta di una patata e delle mandorle, crea un crema più densa ottima per condire la pasta... ;-)

Ingredienti:
500 gr. di zucchini
1 patata
una manciata di mandorle spellate
qualche fogliolina di basilico
parmigiano reggiano
olio evo
sale

Procedimento:
Far stufare le zucchine tagliate a rondelle (o grattugiate) con la patata (anche questa grattugiata o comunque tagliata a pezzettini piccoli così cuoce velocemente) e qualche cucchiaio di olio, salare leggermente. Passare nel mixer aggiungendo le mandorle, il basilico, il parmigiano fino ad ottenere una crema densa e morbida se necessario aggiungete dell'olio e aggiustate di sale.

E' un condimento utile anche quando si hanno molte persone a cena ...... si può preparare con largo anticipo e prima dell'utilizzo basta intiepidirlo nel micro onde.


Buon inizio settimana a tutti

Pippi

venerdì 22 agosto 2008

Pomodorini confit e......Cip e Ciop

So già che questa non è assolutamente una novità per voi, ma per me ........ bhè, ammetto che per me è stata una scoperta........li ho sempre visti in giro per il web, nelle blogcucine.. ma non mi ero mai cimentata in questa preparazione che nella sua semplicità da un risultato favoloso! Tra l'altro, io, sono come attirata da tutto ciò che cuoce in forno.........sarà forse che inconsciamente sono spinta da una sorta di sfida all'ultimo sangue con il mio maledetto forno???????? Il fatto è che quando ho trovato la ricetta su un numero di Cucina Moderna Oro ho avuto un flash.........ho dato un'occhiataccia di sfida al mio forno e mi sono detta "vediamo cosa sai fare a bassa temperatura" ........ in fondo sono solo pomodori...... che tra l'altro si devono pure sgonfiare...............mica MERINGHE????????!!!!!!!!!!!!!!!! Grrrrrrrrrr.......... Le MERINGHE...........per chi non lo sapesse, dopo un'infinità di tentativi con le fatidiche meringhe...... non c'è stato niente da fare...mi sono dovuta arrendere e accettare la triste realtà...... questo forno maledetto non usa le buone maniere con quelle cosine così buone e delicate ......... le brucia ....le sgonfia ...le fa rimanere molli dentro...........grrr ....lo odio!!!!
Comunque, anche questa ricettina la metterei tra quelle che vanno prese con comodo, sì, non si può fare certo all'ultimo momento, non tanto per la preparazione in sé (che è appunto semplicissima) quanto per i tempi di cottura piuttosto lunghi.....ma se li preparate per esempio la sera dopo cena.............li infornate e poi vi guardate un bel filmetto con il vostro amore.......... non mi sembra tanto male, vero??????? ;-P
Ingredienti:
500 gr. di pomodorini ciliegia
un cucchiaio di zucchero
un cucchiaio di foglioline di timo meglio se fresche
uno o due spicchi d'aglio
olio evo
sale
Procedimento:
Dopo aver lavato e asciugato i pomodorini, tagliateli a metà in senso orizzontale, foderate una teglia con carta da forno e versatevi poche gocce di olio spalmandole uniformemente con le dita.

Distribuite i pomodorini e spolverizzateli con lo zucchero, le foglioline di timo e un pizzico di sale. Tagliate l'aglio a lamelle sottilissime e distribuitele sui pomodorini. Irrorate con un filo d'olio e infornate a 130° (forno già caldo) per un'ora e trenta circa......magari controllateli...non vi fidate mai ciecamente del vostro forno........... ;-)



Sono perfetti per accompagnare un aperitivo ma sono ottimi e fanno pure figura se usati anche come condimento per la pasta.

Cip e Ciop.....l'avventura continua!
Le creaturine crescono e svolazzano e ....scag.........no......eheheh come del resto tutti i piccolini di questo mondo! Adorano stare con il loro Mammo Chioccia, che non perde occasione per tirarli fuori dalla gabbia e giocare con loro......coccolarli..........accarezzarli........ ;-)

Cip e Ciop si fanno sempre più impavidi e avventurosi........ci stiamo allontanando dal divano e dal davanzale......perchè il "mondo" è grande e va esplorato.....un pò alla volta......ma va esplorato.......e le mie tende, direi, rappresentano un ottimo appiglio quando il volo si fa lungo e le forze cominciano a mancare......fiuuuuuu......


E poi, dopo tanto girare e svolazzare, torniamo nella gabbietta per un meritato riposo!!!!!
e qui ci fotografano......sempre con 'sta macchinetta!!!!!!!!! Primo piano??? Va bene così???? Click!


lunedì 18 agosto 2008

Marmellata di mirtilli e.....aggiornamento creaturine!

Volete un cucchiaino di marmellata di mirtilli???? Vi assicuro che è una bontà ........ uno tira l'altro.......e mentre la fotografavo...non vi nascondo ..... non ho saputo resistere...
è in assoluto la marmellata che mi ha dato più soddisfazione......sia per il gusto, che è veramente unico, ma il colore...... avete visto che colore??? Mio fratello Carlo la scorsa settimana ha fatto un giretto in Garfagnana, luogo incantevole che consiglio a tutti di visitare, e mi ha portato un chiletto di questi meravigliosi mirtilli. Io e lui condividiamo questa mania per le marmellate e dunque mi sono messa subito a prepararla....abbiamo usato due ricette leggermente diverse per poterle confrontare......ma la sua non l'ho ancora assaggiata ..poi vi farò sapere...... ecco la mia:
Ingredienti per 3 vasetti e 1/2 da 250 ml:
1 kg. di mirtilli
800 gr zucchero semolato
1 limone (succo e buccia a striscioline)
Procedimento:
Per prima cosa ho lavato i mirtilli molto delicatamente per non sciuparli mettendoli in una terrina con tanta acqua in modo da far venire a galla le foglioline e tutto quello che non ci deve essere dentro ad una marmellata .....hehehe
Li ho sciacquati diverse volte e una volta scolati bene li ho messi in una terrina pulita con lo zucchero, il succo del limone e la buccia a striscioline (io le ho ricavate con il rigalimoni ma potete anche grattugiarla ) e li ho lasciati macerare in frigorifero per tutto il pomeriggio.

una volta ben macerati ho trasferito tutto in una casseruola di acciaio con il fondo spesso..... (ho letto da qualche parte che il tegame di alluminio non va bene per fare le marmellate .....ma non ho capito il perchè...) a fuoco dolcissimo e ho mescolato con un cucchiaio di legno...mi raccomando non usate il cucchiaio con cui fate il sugo.....ehehhe e ogni tanto assaggiate.........in realtà non servirebbe per la cottura assaggiare.... ma vi assicuro che non potrete resistere.........quindi dove eravamo rimaste?? Sì, giusto, mescolate e assaggiate ..... assaggiate e mescolate........ vedrete che nel giro di pochi minuti un meraviglioso profumo invaderà la vostra cucina e il vostro cucchiaio di legno si tingerà...indelebilmente di un intenso color rubino ;-) Prendetevi tutto il tempo che ci vuole, sempre a fuoco dolcissimo, pregustando il risultato finale........ ci vuole un'oretta buona buona prima di arrivare alla giusta consistenza che deve rimanere leggermente liquida ma cremosa.....ho reso l'idea?????

Potete lasciare i mirtilli interi oppure frullarli un pò con il mini pimer ad immersione, come ho fatto io, per renderla un pò più cremosa e poi procedete ad invasare nei barattoli caldissimi appena usciti dal forno a 100°, chiudeteli con i tappi nuovi e girateli a testa in giù fino al raffreddamento. Mi raccomando non riempiteli troppo i vasetti, lasciate circa un centimetro (come in questa foto) per creare il sottovuoto.

Sabato al mare ho incontrato Alessandra che non vedevo da tempo, mi ha detto che ogni tanto segue il mio blog. Alessandra mi chiedeva qualche informazione sulla sterilizzazione dei barattoli e allora ........se sei in ascolto in questo momento, prova a leggere qui e fatti coraggio, prova a fare una marmellata qualsiasi è molto più difficile a dirsi che a farsi, te lo assicuro! E poi Alessandra, hai una bambina meravigliosa che è anche una vera buongustaia, vuoi mettere una merenda con pane e marmellata fatta dalla mamma??????? non ha prezzo!!!!!
PICCOLE CREATURINE CRESCONO......
Bene adesso volevo aggiornarvi sull'andamento familiare ;-)
Le creaturine crescono e cominciano a volicchiare, la nostra sala si è trasformata in una pista di volo.......


hanno cominciato con piccoli spostamenti dalla spalliera del divano al davanzale della finestra, che è subito sopra e da qui sulla mensola e da qui ancora sulla mia vetrina........ tanti tentativi, alcuni andati a vuoto perchè la vetrina è alta e spingersi così in alto non è assolutamente uno scherzo e poi il vetro, anche questo 'coso' è un tranello... pensi di andare chissà dove ..ti sei librato in volo e vedi una teiera bianca laggiù che potrebbe essere un ottimo appiglio e invece....sul più bello...... quando ce l'hai quasi fatta....... ston!!!!! quante capocciate.........heheheheeh ma una volta raggiunta la vetta...... è tutta un'altra cosa il mondo visto dall'alto per un esserino così piccolo! Deve essere straordinario....... e poi di nuovo, si prova a scendere: raggiungere il pianoforte è una tentazione fortissima ma il tragitto è ben più lungo e non ci sono tappe intermedie..... via o la va o la spacca hehehehehehehe
Poi dopo qualche peripezia in giro per la sala tornano sul davanzale per una pennicchella..........voi ridete ma..........

....... ma è una vera fatica imparare a volare.......fiuuuuuuuuuuuuuu!!!!!!!
"Guardate come siamo belli sulla pancia di Mamma Chioccia, lei ci sta allevando con un tale amore e dedizione che ci riempie di gioia, ci aiuta a volare incitandoci ad avere coraggio, ci segue per proteggerci e se proprio abbiamo paura a scendere dalla vetrna o dalla cornice del quadro, ci offre la spalla o il palmo della mano come rifugio sicuro, ci chiama e noi, dovunque siamo, torniamo da lei per un pò di pappa e qualche coccolina........"

Grazie Mamma Chioccia!
cip cip cip

martedì 12 agosto 2008

E' aumentata la famiglia..........

E' vero, volevamo aumentare la famiglia................ e ci sarebbero piaciuti proprio due gemellini ...........due maschi o due femmine o un maschio e una femmina........ ;-)........ ma la cosa ci ha preso un pò alla sprovvista.... non eravamo preparati adeguatamente..........le pappe........e tutto il resto..............
Improvvisamente la tua vita cambia, devi stare agli orari......ogni due ore preparare la pappa...... e poi farli dormire ..... tenerli al riparo dalle insidie del mondo....accudirli con amore per farli crescere e diventare grandi e forti ................in modo che un giorno possano proseguire da soli il loro cammino..........


non sono adorabili????????? sono pulcini di capinera.......sono caduti dal nido.......e Venerdì, la gatta nera del nostro vicino, gli stava facendo la posta per ....mangiarseli...... siamo riusciti a strapparli al loro triste destino...anche se capisco che così funziona la vita....ma perchè non provare a dargli una possibilità in più?
Sono talmente piccini non hanno ancora messo tutto il loro piumaggio ed hanno una grinta da leoni..........appena raccolti e scacciata la gatta che si è allontanta incavolata nera, abbiamo messo una gabbietta aperta attaccata al ramo di un albero sperando che i genitori trovassero il modo di nutrirli.....ma questo tentativo non è riuscito e allora abbiamo dovuto correre ai ripari e imboccarli.......fortunatamente abbiamo anche una vicina con una bambina di otto mesi che ci ha gentilmente regalato un vasetto di omogenizzato di carne.......




hanno gradito...erano affamatissimi.....heheheheh poi ieri mattina mio marito...hem hem....mi correggo...la Chioccia (non vi nascondo che si è talmente calato nel ruolo che sembra proprio una mamma capinera......gli fischia delicatamente in un modo che a me non riesce e loro gli rispondono e aprono immediatamente la bocca......hehehee), bhè, stavo dicendo, la Chioccia ha comprato della carne macinata che mescolata ad un pastoncino che si trova in commercio apposito per uccellini insettivori forma una pappina che sembra apprezzino moltissimo!!!!

Sembra strano ma da domenica, il giorno del ritrovamento, ad oggi sono già cresciuti, tengono gli occhietti aperti e tentano i primi voletti........speriamo riescano a diventare forti per poterli liberare ...per ora si esercitano in casa...lasciando ovunque.....capito cosa vero? heheheheheh

Ora lascio che le immagini parlino da sole.........scusate se non ho pubblicato nessuna ricetta ma volevo presentarvi queste due creaturine che stanno riempiendo di tenerezza la nostra vita e davvero spero riescano a crescere e sopravvivere per poter tornare tra gli alberi e volare liberi e felici !!! (noi ce la stiamo mettendo tutta... !)

giovedì 7 agosto 2008

Torta di grano saraceno alla frutta

Giusto or ora, mi sovviensi (?!) hehe ...di non aver pubblicato niente dalla scorsa settimana........ che malandrina ! E dire che ho la memoria del pc intasata dalle foto delle ricette ....... Scusate per la mia latitanza o voi che mi seguite assiduamente!!! ehehehe

Questo caldo mi sfianca.........ho la pressione che mi arriva al massimo alle cavigli....più che camminare mi trascino........... ad una persona normale tutto ciò porterebbe ad una perdita di appetito con conseguente calo di peso...............ma potevo io essere così fortunata????? A me invece è aumentata la fame in maniera esponenziale........ma quando dico fame, intendo quella più vorace, come la potrei chiamare vediamo.............sì una fame più "casalinga"........i carboidrati........pane, focaccia, pasta..........mmmmmmmmmmmm

Sono le dieci e trenta del mattino.....sono in ufficio.......sto scrivendo sul blog e sto gia pensando a quel bel piatto di penne al pesto che mi mangerò a pranzo............... ieri pomeriggio con mio marito abbiamo passato un pomeriggio dal vivaista per acquistare alcuni fiori e piantine per il giardino........lo so che in realtà si fa in primavera ma noi siamo sempre un pò in ritardo ...bene....avete presente il caldo misto a zanzare tigre che c'è in una serra e poi fuori, nel piazzale dove tengono le piante da esterno?????? Alle sette e mezzo ce ne usciamo dal vivaio per tornare a casa con la macchina piena di piantine, vasi, terra e quant'altro.........eravamo stremati dal caldo ma ............io avevo fame di pizza......... mio marito ha provato a propormi un bel pomodoro appena raccolto con basilico e mozzarella ...... ma l'ho guardato con aria supplichevole.......ho voglia di quella bella focaccia n° 13 che prendiamo sempre da Mario, con crema di olive.....pomodoro fresco e lardo di cinta senese........ vi giuro che è buona da svenire!!!!!!!

Ora, dopo tutta questa premessa, vi chiederete........"cosa c'entra la Torta di grano saraceno alla frutta " con tutto sto preliminare...............e io vi rispondo " un bel niente" ;-) lo so che era più logico proporvi un piatto di pasta o una pizza ma mi andava di farvi vedere questa torta.......heheheeheh.
Una decina di giorni fa siamo stati invitati a cena dai nostri giovani dirimpettai, novelli sposini, e in quella occasione ho mangiato questa torta fatta da Rosalba, la mamma dello sposino. Questo dolce mi ha subito colpito per la freschezza e delicatezza del suo sapore. Come sarà capitato anche a voi, quando si incontra qualcuno che ha la tua stessa passione per la cucina..... che altro argomento ci può essere? tanto più che eravamo proprio sedute una di fronte all'altra a tavola, così tra una chiacchiera e l'altra Rosalba mi ha gentilmente dato la sua ricetta, semplicissima...prprio come piacciono a me! Io ho fatto solo una piccola modifica......ho aggiunto un pò di farina di grano saraceno visto che ne avevo un pacchetto che da tempo giaceva triste in dispensa.......anzi me ne è rimasta un pochino e ho già trovato una ricettina da uno di voi che presto farò !!!!

ecco gli ingredienti:
200 gr farina 00 ( io ho usato 100 gr. farina oo e 100 gr. farina di grano saraceno)
60 gr. olio di semi
il succo e la buccia grattugiata di un limone
2 uova
150 gr. di zucchero
1 bustina di lievito
un pizzico di sale
2 pesche
2 banane ( in realtà lei aveva usato 1 pera 1 pesca 1 albicocca ma io avevo solo pesce e banane)
Procedimento:
tagliate la frutta a cubetti e mettetela in una ciotola spruzzata di succo di limone e qualche cucchiaio di zucchero.
In una ciotola montate le uova con il restante zucchero e quando il composto è bello spumoso aggiungete delicatamente le farine setacciate con il lievito e il pizzico di sale, aggiungete l'olio e per ultima la frutta scolata dalla maceratura. Mescolate il tutto delicatamente. Foderate con carta da forno una teglia di circa 26 cm di diametro, versate il composto e infornate a 180° per 30 minuti circa...........la mia è venuta un pò scuretta

quindi infornatela coperta con alluminio e poi, dopo venti minuti togliete la copertura e continuate la cottura normalmente. Con l'uso della carta da forno i contorni della torta rimangono irregolari ( a me piacciono molto nelle torte rustiche come questa) ma se la volete un pochino più seria imburrate e infarinate la tortiera.


Devo ringraziare tutti quelli di voi che in questi giorni mi hanno premiata, per ora vi offro semplicemente una fetta di questa deliziosa torta perchè.........come vi dicevo poc'anzi....sono in ufficio e devo mettermi a fare qualcosa........eheheheheh ma tornerò .......... eccome se tronerò!!!!!!! heheeheh