giovedì 30 ottobre 2008

Grissini al sesamo e farina di kamut

Oggi, con il vento, ha fatto capolino il primo freddo della stagione....non è ancora rigidissimo, ma uscendo di casa stamattina.......ho avvertito quel pizzichino in più, quell'arietta pungente che ti fa capire che è ora di indossare qualcosa di lana.................

Bhè prima o poi doveva arrivare, mettiamoci l'anima in pace, e cerchiamo di apprezzare quello che c'è di bello nella stagione invernale....vediamo..........dunque..........un momento che ci penso bene............allora.......sì, certo..................bho .....;-)

Scherzo, in fondo uscire la mattina con gli stivali, quel bel cappottone morbido e caldo con cappuccio (per ogni evenienza), i guantini da tenere in macchina pronti per essere indossati se proprio senti che le ditina rischiano di staccarsi ..... la sciarpa per coprirti la bocca ed evitare un bel mal di gola....... in fondo.......ma proprio in fondo, non mi dispiace... ma la cosa che adoro in assoluto di più è quando arrivo a casa la sera e trovo la mia amata stufa in maiolica accesa in soggiorno e sento quel calduccio che mi avvolge, mi rinfranca, mi coccola .......allora mi torna la voglia di ricamare a punto croce, mi torna la voglia di fare qualche pizzetto all'uncinetto......insomma...... la Nonna Belarda che è in me, soltanto assopita durante l'estate, torna fuori prepotentemente nascondendo l'altra parte di me, cioè la Pippina, sotto strati di calzettoni, pigiamoni e coperte per la "gioia" di mio marito heheheeh ma chi cerca trova..........!!! ;-)

Bene, tanto per consolarci vi propongo questi grissini al sesamo scopiazzati in una trasmissione su Alice TV dal titolo "Pane che passione!" .
Ho modificato solo due o tre cosette, semplicemente per adattarli alle esigenze familiari....... quindi vi indico gli ingredienti e di fianco vi dico che cosa ho cambiato.

Ingredienti:
500 gr. farina 00 (io ho usato 250 gr di farina 00 e 250 gr di farina di kamut)
200 cc. di acqua gassata a 37° (ho usato acqua normale tiepida)
50 gr. di burro (sostituito con olio di oliva)
10 gr. di sale
15 gr di lievito di birra
sesamo a piacere
Procedimento:
Per prima cosa mettete in una ciotola il lievito nell'acqua e fatelo sciogliere bene con le manine


aggiungete lentamente la farina setacciata

quando l'impasto comincia a staccarsi dalle pareti si può aggiungere la componente grassa quindi, se usate il burro, lo avrete fatto sciogliere precedentemente con il sesamo in una casseruola e poi una volta intiepidito lo aggiungete al composto di farina, io ho usato l'olio quindi l'ho semplicemente aggiunto all'impasto e i semini di sesamo li ho fatti leggermente tostare in un padellino antiaderente
Mettete l'impasto sulla spianatoia e continuate a lavorarlo bene con le mani, quasi all'ultimo aggiungete il sale e formate una palla dalla superficie liscia

Mettetela in una ciotola unta d'olio a lievitare. Sigillate la ciotola con un coperchio o della pellicola e lasciate lievitare ad una temperatura di circa 30 ° per almeno due ore (io ho scaldato il forno a 30 ° ho avvolto la ciotola in una tovaglia e ho messo tutto dentro il forno spento. Lievita che è una meraviglia.)



Una volta lievitata si torna a lavorare sulla spianatoia, preparatevi una teglia foderata con carta da forno e man mano staccate dalla palla lievitata dei pezzettini di pasta e formate con le mani dei filoncini che adagerete uno di fianco all'altro nella teglia.


Fate lievitare altri 15/20 minuti e infornate a 180° per 10 minuti, devono risultare appena dorati.
Aggiornamento
Dato che molti di voi, tra cui mia cugina Daniela, mi hanno chiesto più volte notizie della "casina bianca" salvata dalle fiamme ..... bene .........eccola.....


martedì 28 ottobre 2008

Chiocciola di brioche

Brioche di Anna Moroni



Con questa brioche che tra le altre cose è farcita con le mele, pensavo di dare il mio contributo alla raccolta di Essenza di Vaniglia " La mia torta di mele"




Questa meravigliosa ricetta non è mia ma di Anna Moroni che l'ha proposta alla Prova del Cuoco il 7 ottobre 2008.

Io ho fatto solo qualche piccola insignificante modifica che poi vi dirò per il resto ho seguito passo dopo passo le sue spiegazioni.


Ingredienti per la pasta brioche:

500 gr. farina (io ho usato 250 gr manitoba e 250 gr. farina 00)

250 gr. latte intero (io ho usato quello senza lattosio)

1 cubetto di lievito fresco

3 tuorli

60 gr. burro (io ho usato olio di semi circa 50 gr.)

1 cucchiaino di zucchero

1 pizzico di sale

2 mele affettate sottilmente

mandorle a lamelle (io non le avevo)

una manciatina di gocce di cioccolata (mia aggiunta)


Ingredienti per la crema pasticcera:

500 gr. latte intero (io ho usato quello senza lattosio)

4 tuorli

80 gr. farina

160 gr. zucchero semolato

buccia grattugiata limone


Procedimento:

Per prima cosa ho preparato la crema pasticcera che ho poi messo a raffreddare:

- in una casseruola metto il latte con la scorza di limone e metà zucchero semolato porto quasi ad ebollizione.

- in una ciotola monto i tuorli con lo zucchero rimanente fino ad avere una crema gonfia e chiara, aggiungo la farina setacciata poco alla volta, poi sempre usando le fruste aggiugo qualche mestolo di latte caldo, mescolando velocemente, verso la crema nella casseruola con il latte e continuo a mescolare portando ad ebollizione. Togliere dal fuoco e versare la crema in una ciotola in modo che non continui a cuocere rimanendo nel tegame caldo. Coprire con una pellicola o un coperchio e lasciare raffreddare.

- Nella macchina del pane aggiungo il latte appena intiepidito, i tre tuorli, l'olio*

- faccio uno strato di farina (sempre setacciata) e aggiungo il burro ammorbidto a fiocchetti* ( se usate l'olio non mettete il burro e viceversa)

- fate uno strato di farina e in un angolino mettete il cucchiaino di zucchero e in un altro angolino il sale

- altro strato di farina aggiungete il cubetto di lievito di birra fresco un pò sbriciolato oppure una bustina di lievito disidratato.

Chiudete lo sportello della macchina del pane e premete il programma impasto.

E' un programma utilissimo perchè oltre a d impastare molto bene gli ingredienti fa anche una prima lievitazione


A questo punto prendete l'impasto e stendetelo con il matterello in un rettangolo piuttosto grande


Spalmateci la crema pasticcera ormai intiepidita

distribuitevi le gocciole di cioccolato, le mele a fettine molto sottili e la buccia grattugiata del limone



arrotolatelo come se fosse uno strudel e chiudetelo come una spirale...o appunto ....una chiocciola. Fate dei taglietti con il coltello e lasciate lievitare ancora 45 minuti...... (io ho lasciato 1 ora). Prima di infornare spennellate con il latte.

Scaldate il forno a 180° e cuocete per circa 40 minuti

brioches anna moroni


E' semplicemente da leccarsi i baffi!!!

Buon inizio settimana a tutti !!!!

venerdì 24 ottobre 2008

Quo Vadis - Memoriae



Fin da ragazzina ho tenuto dei diari dove registravo i miei pensieri, le mie passioni, i momenti di felicità e quelli di tristezza, ultimamente i miei appunti riguardano soprattutto le ricette, piccole curiosità culinarie e finalmente ho trovato un taccuino che fa al caso mio!

Ce ne sono dodici per dodici temi differenti e ognuno di un colore diverso: I Miei Momenti Felici, I miei Amori, I Miei Sogni, I miei Viaggi, La Mia Cucina e altri ancora, insomma per tutti i gusti !!!

Ora che ci avviciniamo al Natale trovo che potrebbe essere un'idea molto carina regalare ad un'amica, alla mamma, o ad una sorella un cofanetto con uno o più taccuini
Volete saperne di più ? Andare qui , troverete informazioni utilissime!

Io ho scelto!!!! Il taccuino arancione La Mia Cucina !!!!!!







giovedì 23 ottobre 2008

Pane alla zucca

Mi sono montata la testa......dopo che ho sfornato questa pagnottona......ho creduto veramente di aver superato me stessa......... ma un dubbio mi sovviene......sarò stata davvero brava io .......o è un trucco contenuto nella farina e nel lievito che ho utilizzato?



non so se avete mai usato questa farina, nella confezione è compresa anche una bustina di lievito naturale con germe di grano (!?) e un piccolo ricettario......all'inizio ero un pò perplessa, ma visto il risultato devo dire che me ne farò una scorta !!!!!

Quando ho visto dentro al forno questo filone di pasta


diventare poco a poco una pagnottona


ho chiamato mio marito ( e chi chiamavo.... solo noi due siamo...) perchè la cosa non poteva passare inosservata.....e lui, data la prima occhiata........mi guarda divertito e, lo ammetto, un pò stupito, dice........Oh Pippina!!! e io ...con un sorriso che andava da orecchio ad orecchio...........sono brava????

Come i bambini..................sì come loro ho bisogno di conferme quando faccio qualcosa di fatto bene, specialmente in cucina, mi cerco i complimenti.......e lui puntuale conferma: Pippina sei stata bravissima! Ma poi salta fuori di nuovo quel pizzichino di incertezza che mi caratterizza...........ma lo dici perchè te l'ho chiesto io o lo dici perchè lo pensi veramente.....??! ..hehe

E' un periodo che mi dò ai lievitati...e mi sono scoperta masochista.......sì, perchè, in realtà io sarei intollerante a tutti i tipi di lievito.... sarò sfortunata???? Non potevo essere intollerante ...che so io.....al pistacchio, al curry o alla trippa ......NO! Al lievito!!!!!!! Adesso dopo un lungo periodo di astinenza ........mi sento presa da un raptus..... devo impastare, devo vedere lievitare qualcosa........devo mangiare qualcosa che contenga lievito.........!!Anche se NON HO l'impatatrice (sic sic) ho seguito i consigli di Annamaria che mi ha incoraggiata ad usare la macchina del pane per l'impasto dei lievitati!!!! Funziona che è una meraviglia.....infatti ieri dopo pranzo ....altro raptus......et voilà, ho impastato i grissini ...ve li farò vedere prossimamente, queste cartucce le sparo un pò alla volta, non tutte insieme!!! Sono furba io!!!!!!!!!hehehehehheheehh

Ve l'ho detto mi sono montata la testa!!!!!! hihihihih
Per di più con mia grandissima sorpresa.....questa pagnottona è durata ben tre giorni sempre morbida e fragrante......

Cosa si può voler di più dalla vita??????

Le foto non sono un gran che lo so, le ho fatte di sera appena sfornato e con la luce artificiale vengono un pò più bruttine........fa niente!

Dunque con questa ricetta vorrei partecipare anch'io alla raccolta di Soleluna



Ingredienti:

500 gr. di farina (quella che vedete nella foto di sopra)

250 gr. di acqua tiepida

1 bustina di lievito secco

1 cucchiaio di olio evo

1 cucchiaino di sale

300 gr. di zucca

1 uovo

Procedimento:

Tagliare la zucca a pezzetti e cuocerla a vapore, dopo di che passarla al passaverdura


e ricavare una purea che lascerete raffreddare



Ecco che entra in gioco la macchina del pane...... ho messo per prima cosa l'acqua, l'olio, l'uovo e la purea di zucca


poi ho fatto uno strato di farina e ho aggiunto il cucchiaino di sale, altro strato di farina e in un buchino ho aggiunto il lievito



ho azionato il programma IMPASTO che nella mia macchina del pane dura 1 ora e 50 minuti, impasta e poi fa lievitare.


Dopo questa prima lievitazione ho tolto la pasta dal cestello e adagiata sulla spianatoia l'ho lavorata un pochino a mano, ho fatto una palla e l'ho messa di nuovo a lievitare per circa 3 ore, passato questo tempo gli ho dato la forma che vedete e l'ho infornato su una teglia rivestita di carta da forno a 220° per i primi dieci minuti, poi ho abbassato la temperatura a 180° per altri 40 minuti......attenzione però, io per non farlo scurire troppo l'ho coperto con un foglio di carta d'alluminio.

Buona notte a tutti voi !!

Pippi

martedì 21 ottobre 2008

Cip e Ciop alla conquista del.....mondo!!!

Vi ricordate come eravamo??? senza piume, gli occhietti ancora chiusi, spauriti...affamati.......??!!

Siamo cresciuti, abbiamo messo le piume e ci è cresciuta pure la codina, abbiamo un bell'appetito e ci piace svolazzare di qua e di là !
Le sedie sono una conquista recente...... strani oggetti....

un pò complicato camminarci sopra ...le zampette si incastrano dentro la paglia.........

Però ci si sta comodi ....e avete visto le codine?? carine vero?? con quelle ora riusciamo a fare dei voli pazzeschi!
Eccoci nelle nostre postazioni preferite.........la vetrina con la pianta di aloe.... anche buona da mangiare direi......
la vedetta lombarda......................dalla piantana la vista è tutta un'altra cosa!!!!!! poi però due coccoline meritate...non si rifiutano mai............

verso sera.....quando le zampette e le alucce cominciano a stancarsi.......trovare un rifugio sicuro e calduccio sulle sue mani......è sempre ristoratore........che c'è?....sto sempre in guardia ....io..........


....la situazione è sotto controllo......ora mi rilasso ....urca che sonnooooooooooooo!


Buona notte e sogni d'oro a tutti!

Alla prossima

Cip e Ciop

lunedì 20 ottobre 2008

Premi e ringraziamenti

Eccomi finalmente per ringraziare tutti quelli che in questi ultimi tempi hanno pensato a me per un premio !!!!
Scusate ancora per la mia latitanza ma in questo periodo non ho il tempo materiale per seguire con costanza non solo il mio blog ma anche i vostri e me ne dispiace tantissimo!! Siete stati tutti carini e affettuosi con me assegnandomi premi e riconoscimenti e la cosa non lo nascondo ..... mi fa un piacere infinito!!!
Partiamo con l'Oscar che la dolcissima Ago mi ha assegnato il premio A.C.E mi è stato assegnato sempre da Ago e poi Annamaria e Maurizio


Quest'altro premio l'ho ricevuto da Ago, Manu, Emilia e Dolci ricette


Poi c'è un preziosissimo premio sull'amicizia, l'ho ricevuto da Ago e Manu




Altro premio sull'amicizia, questa volta sono stati Stefano, Manu e Silvia, Nino e Veronica ,

a pensare a me!


E il premio della gnometta l'ho ricevuto da Laura !

Questo premio invece l'ho ricevuto da: Veronica, la Susinetta, Sally e Sapori divini




Questo divertente premio me lo ha donato Simo!
Spero di non aver dimenticato nessuno nel caso fatemelo sapere, correrò subito ai ripari!!!!

Vi abbraccio tutti con affetto, questi premi li dedico a tutti voi che mi seguite, mi sostenete, mi date la voglia di continuare questa avventura blogghistica!!!!!!

A presto, anzi a prestissimo

Pippi

giovedì 16 ottobre 2008

Curry di vitello e pere



Quella che fino a sabato scorso era ancora una ridente e rigogliosa collinetta ora è diventata una collinetta dalla cima bruciacchiata......una ferita profonda che rimarrà per chissà quanto............ma ......la casina bianca è salva!! Non so come abbiano fatto a proteggerla dalle fiamme, ma ci sono riusciti !! E ora, è di nuovo lì che mi guarda con le sue quattro finestre, le persiane spalancate e verso sera le luci accese......e di nuovo godo di quel senso di tranquillità e serenità che mi infonde. Quando sono riuscita a vederela, dopo che tutto quel fumo denso si era diradato, mi è sembrata ancora più splendente........... forte ...........coraggiosa...... (;-)
Bene, dopo le fiamme dell'inferno vorrei festeggiare con voi la rinascita....hehe. ..... ho pensato quindi di proporvi una ricetta che ho trovato particolarmente sfiziosa e di facile realizzazione!!!
Premetto che non me la sono inventata ma l'ho fedelmente copiata da una rivista "Cucina Moderna " di settembre 2005....non è neppure troppo calorica sono 260 calorie a porzione.........!
Ingredienti per 4 persone:
700 gr. spezzatino di vitello
1 cipolla rossa
1 cucchiaio di curry in polvere di tipo dolce (o un cucchiaino di quello piccante)
1 mazzetto di prezzemolo
2 pere Williams
1 bicchiere abbondante di brodo vegetale
2 cucchiai di olio evo
sal e pepe q.b.
Procedimento:
In una padella antiaderente scaldate l'olio con il curry stemperandolo con un goccino di brodo caldo

Tagliate la cipolla a fette sottili e aggiungetele nella padella a fuoco basso per farla appassire bene, toglietela dalla padella e tenetela da parte

Nella stessa padella con lo stesso condimento buttate i bocconcini di vitello puliti da eventuali parti grasse, e rosolateli molto beneDopodiché li saliamo, pochissimo, pepiamo e aggiungiamo la cipolla tenuta da parte allungando con un pò di brodo caldo. Cuociamo per 20 minuti mescolando spesso e aggiungendo man mano il brodo. Laviamo bene le pere ed eliminiamo il torsolo con l'apposito attrezzo
Tagliamole a pezzettoni

e aggiungiamole alla carne facendo cuocere per altri 15 minuti circa.
Quando la cottura è terminata cospargeiamo la carne con una manciata di prezzemolo tritato


E' davvero un secondo piatto profumato e leggero !!!