martedì 26 aprile 2011

A proposito di … Meringhe

A proposito di meringhe….delle mie meringhe..che mi assomigliano.

Sono troppo cotte.

E quando la cottura va oltre non è mica un bel lavoro.

E’ un casino.

Sono, passabili, ambrate, lisce, ma basta un niente che si sbriciolano.

Però sono buone. Poche alla volta.

Non sono come le ciliegie dove una tira l’altra…no…. queste dopo un pò…ti ‘stomacano’. Ad un certo punto ti devi fermare. E non ne vuoi più.

Ecco.

Ho detto tutto.

Con la lingua fuori

Comunque se proprio ci tenete vi dò la mia ricetta.

Non so se vi conviene seguirla alla lettera.

 

Ingredienti:

il peso degli albumi

il doppio peso di zucchero semolato oppure quello a velo come ho fatto io

qualche goccia di succo di limone

un pò di pazienza per montare con una planetaria ….prima lentamente senza mai aggiungere il sale….. poi quando gli albumi si sono quasi raddoppiati aggiungete lentamente lo zucchero.

Avrete una crema densa, lucida, perfetta…..a prima apparenza sembra non avere difetti….è dopo che viene il bello…..

Con un cucchiaio riempite un sac à poche usa e getta

fate tante palline …tante da riempire una teglia rivestita di carta da forno

Mettetele in forno a 50° (ma il mio è ancora troppo caldo) se avete un forno ‘normale’ dovrebbero andare bene 85/90 gradi….. per un paio d’ore… e poi spegnetelo aprite leggermente lo sportello e lasciatele raffreddare dentro….

Il risultato è questo….dovevano essere più bianche ma dentro sono cotte bene…..anche troppo.. purtroppo…..

Però non sono neppure da buttar via……vero?????

Anche se si sbriciolano…se qualcuno ha la pazienza di raccoglierle…le briciole….sono buone pure quelle…..

Vi auguro e mi auguro una bella Primavera.

Nonostante tutte le mie briciole sparpagliate per il tavolo…sono pur felice di essere una che ha ancora la capacità di sbriciolarsi.

Non è mica da tutti.

Vi adoro.

Alla prossima

la vostra Pippi

(sbriciolata)

Sorriso

giovedì 21 aprile 2011

Coniglio alle olive e finocchietto selvatico

 

Finalmente oggi respiro.

Ho iniziato a raccogliere i pezzetti di me  e piano piano li sto rimettendo insieme. E’ un lavoro certosino ma ce la farò. Ne ho un pò qua e un pò là. Li inseguo e li rincorro perchè a volte mi scappano dalle mani.

Ma oggi, raccogliendoli, mi sono accorta che questi pezzetti sono tutti colorati. Il grigio non è proprio contemplato nella mia strana vita. Sorriso

Allora ho capito che seppur ‘frammentata’, io, mi voglio bene.

Ho capito che la mia strada è una e quella devo seguire, senza indugio.

Seguirò il mio istinto.

Non sbaglierò.

E poi non sono sola.

 

Ingredienti:

500 gr. coniglio a pezzi

1 limone biologico

qualche rametto di finocchietto selvatico

100 gr di olive kalamata

sale

olio extravergine d’oliva

Procedimento:

In una ciotola mettete a marinare per un’oretta il coniglio con il succo di limone e le scorze tagliate in quattro, un rametto di finocchietto selvatico e un cucchiaino di sale.

Mettete nella casseruola i pezzi di coniglio con un paio di cucchiai di olio e fateli cuocere rigirandoli per bene per qualche minuto. Poi aggiungete tutta la marinatura e le olive.

Cuocete per una trentina di minuti a fuoco molto dolce rigirando il coniglio di tanto in tanto e chiudendo con il coperchio.

Quando la marinatura si è ridotta ed è diventata cremosa, spegnete il fuoco e tolte le scorze di limone servite cospargendolo con altri rametti di finocchietto selvatico e una grattugiata di buccia di limone.

Vi porterò con me, non potrei farne a meno.

Alla prossima

la vostra Pippi

(in via di ri-composizione)

Occhiolino

martedì 19 aprile 2011

Torta soffice all’arancia e ….Vallé!

Ci sono novità, bellissime.

Ne avevo bisogno.

E c’è chi non si è scordato di me.

Anzi.

Quando ho ricevuto quella mail non credevo ai miei occhi. La loro attenzione  su di me, su quello che scrivo, su quello che sono, è genuina e sincera e io gliene sarò per sempre grata.

A volte capita che la mia tendenza a vivere ogni cosa intensamente non mi porti sempre cose piacevoli,  è come mettersi a nudo.

Questa volta, invece, è stata premiata e io non riesco ancora a crederci.  

Un ricordo legato ad una torta soffice ? Non poteva che andare ai miei genitori. 

In casa mia ‘cucinare’ era un modo come un altro per dire: ti amo’ , per dire: ‘desidero prendermi cura di te’, per dire: ‘ho voglia di renderti felice’. Potrebbe sembrare scontato ma  non lo è. Cosa c’è di più concreto e di più vero per dimostrare il proprio amore? Niente. Così facevano i miei genitori per noi, così faceva mia madre per lui. Lo coccolava teneramente per le mille attenzioni che aveva sempre per lei.

Dei due, mio padre, era il più goloso. Non poteva esserci pasto che non finisse con un dolcino. A volte, in mancanza di altro, bastava un biscotto spalmato di marmellata o inzuppato nel lambrusco.

Papà adorava cucinare, occuparsi della spesa e di tante altre cose…ma le torte erano compito di mamma e lui adorava questa torta all'arancia.

La scena è vivida davanti ai miei occhi: mamma che indossava il grembiule e radunava gli ingredienti senza mai pesarli troppo...il metodo 'ad occhio', ancora oggi, le é più congeniale. Mi piaceva guardarla cucinare e anche se facevo i compiti, mi mettevo di buon grado seduta di fronte a lei mentre, metodicamente, faceva sempre gli stessi gesti, usava la stessa ciotola bianca, lo stesso cucchiaio di legno... ogni tanto mi dava qualche piccolo compito da sbrigare, come montare gli albumi con il frullino a mano, oppure grattugiare la scorza dell'arancia..

Quando qualche giorno fa, dandole la bella notizia, le ho parlato di questo tema per Vallé, le è venuta subito in mente questa morbidissima torta, semplice da far paura ma che è capace di riempire la casa di un profumo inebriante. Naturalmente visto il metodo 'ad occhio' di mamma, per tirare fuori la ricetta abbiamo dovuto scartabellare i suoi vecchi appunti trovando finalmente le dosi esatte.

Oggi mamma è venuta a casa mia e si è seduta di fronte a me. Ho indossato il mio grembiule, ho radunato gli ingredienti sul tavolo, ho usato la mia ciotola bianca e mamma mi ha aiutato a spremere il succo dell'arancia e a grattugiarne la buccia. Ci siamo divertite per questo strano e inusuale scambio di ruoli. Ma è solo momentaneo perchè questa è la sua torta. 

Ecco, ve la dono.

Ingredienti:

300 gr di farina 00

75 gr di margarina + burro Vallé

250 gr di zucchero

3 uova

un cucchiaio di latte

2 arance biologiche

1 bustina di lievito per torte

un pizzico di sale

Procedimento:

In una ciotola mescolate i tuorli con lo zucchero e la buccia grattugiata delle arance.

Aggiungete il succo spremuto delle arance e mescolate. Setacciate la farina con il lievito e aggiungetelo al composto di uova. Fate sciogliere la margarina e una volta intiepidita aggiungetela insieme ad un cucchiaio di latte e un pizzico di sale. Montate gli albumi a neve ed incorporateli delicatamente con movimento dal basso verso l’alto.

Ungete uno stampo a ciambella di 28 cm di diametro ed infarinatelo.

Versate il composto e infornate a 170° per circa 25 minuti.

Trascorso il tempo di cottura lasciate intiepidire la torta  prima di sformarla rovesciandola su un piatto da portata e, se vi piace, spolveratela con dello zucchero a velo e decoratela con qualche violetta di zucchero.

Tagliate delle fette generose….

perché devono dire tante cose….

devono  dire… grazie per la stima…

per l’affetto e  l’amicizia..

grazie per accettarmi così come sono…

con gli alti e i bassi di una vita in divenire…..

Grazie….. per aver scelto di arrivare fino in fondo a questo lunghissimo post…

Grazie

con tutta me stessa

la vostra Pippi

Occhiolino

giovedì 14 aprile 2011

Resoconto Contest: Cucinando con le erbe aromatiche

Forse ce la fò….come direbbe la mia amica Aurelia!

Sono in treno, sto tornando a casa dopo una giornata davvero piena di cose belle.

Ho riabbracciato tre donne a me molto care che in questi giorni mi stanno ‘regalando’ un sogno bellissimo che ricorderò per tutta la vita.

Ho ‘guadagnato’ un nuovo lettore, subito appena sbarcata a Milano: il simpaticissimo tassista brasiliano che ‘raccoltami’ alla stazione, mi ha amabilmente intrattenuta per tutto il tragitto.

Ma ho anche fatto un incontro molto interessante e pieno, pieno di promesse per questa mia strana e nuova vita professionale.

Poi uno si chiede che vorticosi giri fa la vita: una cosa ti toglie e mille te ne dà.

Sono felice. Una felicità che mi ha fatto tremar le gambe e scendere una lacrima per la commozione. Una felicità pura e cristallina perchè partiva da tre cuori delicati ed arrivava direttamente nel mio.

Ma adesso veniamo a noi. Dunque, sono in treno e sto finalmente pubblicando il resoconto delle ricette pervenute fino a questo momento….tante davvero!

Grazie per l’entusiasmo che state dimostrando!

Vi ricordo che c’è tempo fino al 7 maggio dopo di che verranno scelte le tre ricette vincitrici.

Ecco l’elenco provvisorio delle vostre ricette in ordine di arrivo :

1) Max di ‘Il Blog di max’ - Occhiate al forno al profumo di erbe aromatiche-

2) Mary di ‘Il piacere del palato ‘ - Carne Patate e Funghi -

3) Le Ricette dell'Amore vero - Torta menta e cocco -

4) L'acqua 'dorosa - Alici fritte con erbe aromatiche -

5) Alessia di ‘Timo e Maggiorana’ - Tartrà

6) Cosebuonediale - Pomodori ripieni con quinoa -

7) Ornella di ‘Ammodomio’ - Torta di pane ovvero la Miascia -

8) Vickyart - Polpettine di merluzzo speziate in salsa allo zafferano -

9) Chiara di ‘Le Pupille Gustative’ -Fregola di primavera -

10) Nepitella - Da oggi il mio ragù -

11) Spighetta di ‘La Spiga di Grano’- Turbante di spada con erbe aromatiche -

12) Mamma papera - Spezzatino con patate al vino rosso -

13) Jelena di ‘Colazione di Luigi’ - Gelato Biscotto Berbe Baromatiche -

14) Alme di ‘La Cucina dello Stregone’ - Laine, fasuli e pulieo -

15) Roberta in cucina di ‘In Cucina con Roberto’ - Fiori di cappero profumati -

16) Tina di ‘Colore in Cucina’- Carré d'agnello con crosta alle erbe aromatiche -

17) Mila di ‘Senza sale in zucca’ - Filetto di branzino alle erbe aromatiche e profumi mediterranei -

18) Ginestra di ‘ La Ginestra e il mare’ - Masculini e finocchio rizzo -

19) Giulietta - Pasta, pinoli e maggiorana -

20) Sonia di ‘La Cassata Celiaca’ - Cuoricini al Philadelphia, noci e maggiorana -

21) Caris di ‘Cooking Planner’ - Sospiri al rosmarino e frutti di bosco -

22) La banda dei broccoli - Spada porchettato -

23) Emanuela di ‘A Proposito di Te’- Tisana e biscottini al rosmarino profumati al limone -

24) Sien di ‘Ricette di Ordinaria Follia’ - Orata al rosmarino -

25) Cinzia de ‘Il Ricettario di Cinzia’ - Cocotte tricolori -

26) Micaela di ‘Le “M” Cronache’ - Bocconcini di pollo alle erbe e pomodorini -

27) Speedy70 di ‘A tutta cucina’ - Costine saporite al forno -

28) Loredana di ‘La Cucina di Mamma’ - Riso al curry con erba cipollina e polpa di granchio -

29) Paprika & Paprika - Polo arrosto con salsa di arachidi -

30) Mirtilla di ‘Angolo Cottura’ - Cous Cous speziatissimo -

31) Manuela di ‘ OvoBbudino’ - Reginette di Primavera -

32) Veru di ‘La cuochina sopraffina ‘ - Frittata con salmone affumicato, formaggio fresco ed erbe aromatiche -

33) Luisa di ‘Ricette, storie di vita, emozioni’ - Spaghetti Profumati -

34) Silvia di ‘Acqua e Farina’ - Sauté di calamari su crostini -

35) Lucy di ‘ Ti cucino così’ - Piccoli ma buoni -

36) Giorgio - Liquore digestivo alla salvia

37) Cristinavm - Torta tarassaco e formaggi -

38) Katia Gubitoso - Sformatino di patate con salsiccia su zucca natpoletana arrostita con zenzero secco e salvia

39) Manuela e Silvia di ‘Spizzichi & Bocconi’- Panbrioches con pomodorini caramellati al profumo di timo -

40) Chiara di ‘Cooking Therapy’ – Gelatina di rosmarino e menta

41) Letiziando di ‘Diariodicucina’ – Pollo agli aromi

42) Rosaria di ‘SosiDolceSalato’ - Millefoglie di melanzane profumata con mozzarella di Bufala e pomodorini confit

42bis) Barbara di ‘Correndomi Incontro’ – Insalata di farro ai due semi ed erba cipollina –

43) Ely di ‘Nella Cucina di Ely’ – Crema di barbabietole al profumo d’arancia con feta e origano fresco

44) Monica di ‘…qualcosa di buono…’ – Lasagne con stracchino, zucchine e mentuccia –

45) Terry di ‘Baci di Zucchero’ – Cuore di merluzzo con pomodorini

46) Chiara di ‘Cucinando con mia sorella’ – Spaghetti con pesto di erbe aromatiche e ricotta

47) Domenica di ‘Sunday’s Kitchen’ – Cupolette alle erbe –

48) Susanna di ‘Pasticci e deliri di una strega in cucina’ - Filetto di manzo di chianina alle erbe

49) Ale di ‘Con Amore Per Amore’ – Carbonade Flamande

50) Dessi di ‘(m)E-Food’ – Arrosto Primavera –

51) Sara di ‘Cook and the City’ – Costine di agnello impanate al parmigiano e..-

52) Cristiano di ‘Il Cucinotto’ – Taralli con tofu e aromi

53) Tiziana di ‘Nonna Paperina’ – Millefoglie alle erbe con pecorino

54) Gaia di ‘Shake and Bake’ – Pasta integrale con erbette e pomodorini –

55) Simo di ‘Pensieri e Pasticci’ – Risi e Bisi al caprino e timo fresco

56) Marta di ‘Una Streghetta in Cucina’ – Seppie ripiene alle erbe aromatiche

57) Paola di ‘Voglia di Cucina…Voglia di Sognare’ – Spaghetti alle erbe aromatiche e pistacchi

58) Mocchina di ‘Un pizzico di peperoncino’ – Timo a volontà

59) Ale di ‘Che buon sapore’ – Spiedini di polpette al vino e rosmarino –

60) Maki di ‘Zenzero e Cannella’ – Quinoa con zucchine, capperi di Pantelleria ed erba cipollina

61) Solema di ‘La Cucina di Nonna Sole’ – Petto di pollo con asparagi bianchi

62) Alice di ‘Food Couture’ – Profumo di menta

63) Elena di ‘Zibaldone Culinario’ – Salmone al timo –

64) Mil di ‘Nidi & Nodi’ – Risotto al rosmarino e gorgo/mascarpone-

65) Gio di ‘Symposion ‘ – Melanzane con alici e zahatar

66) Kiara di ‘Kucina di Kiara ‘ –Torta di pane alle erbe aromatiche-

67) Annalisa di ‘Piccanti Sapori Speziati‘ – Filetti di passera con funghi champignon ed erbe aromatiche in salsa di alici piccante

68) Gaia di ‘G-Kitchen’ – Caesar Salad -

69)Annie di ‘Pasticci Gourmet’ – Vaschette di asparagi alla bolzanina con chips di prosciutto

70) Luca and Sabrina di ‘Saporidivini’ – Arrosto di vitello alle erbe aromatiche con pesto di asparagi e melissa

71) Giordana di ‘Cook and the City’ – Linguine all’aragosta con salsa alla menta

72) Ilaria di ‘Ilaria per l’aria’ – Crema pasticcera al rosmarino

73) Simy di ‘ Dal cuore al piatto’ – Polpette di melanzane al timo

74) Luca di ‘Per un pugno di capperi’ – Petto di pollo verde

75) ‘Treat and Trick’ – Vegetable patties

76) Stefania di ‘CookingStefy’ – Kebab di pesce al timo

77) Terry di ‘Crumpets &Co’ – Marmellata di fragole e timo limone

78) Corrado di ‘CorradoT’ – Teglietta di agnello menta e zucchine

79) Juls di ‘Juls’Kitchen’ – Riso rosso di Camargue con finocchio confit

80) Tery di ‘Peperoni e Patate’ – Dip di erbe di casa

81) Mario di ‘ Amici del Cappero’ – Filetti di merluzzo olive ed erba cipollina

82) Donatella di ‘Fiori di Rosmarino’ – Agnello al forno con salsina di olive e menta -

83) Silvia di ‘ The Wise Woman Cottage Garden’ – Gallette all’aneto

84) Donato di ‘ Segni Evidenti’ – Il gusto dolce e selvatico del Luartis

85) Alex di ‘Food 4 Thought’ – Radiatori con ricotta al timo e fiori di lavanda

86) Antonella Dani – Linguine al prosciutto cotto e rosmarino fiorito-

87) Twostella di ‘Il giardino dei ciliegi’ – Battuta di fassone e ovetto di quaglia

88) Aleuname di ‘Le Gioie di Aleuname’ – Ravioli di ricotta e germogli di luppolo al pomodoro

89) Renza di ‘Sfizi e Pasticci’ – Tranci di salmone in crosta aromatica

90) Carla Emilia di ‘Un’arbanella di basilico’ – Gamberi in maionese al timo limonino

91) Simona di 'Le Pellegrine Artusi’ – Gnocchi di erbe aromatiche

92) Eli di ‘Sweet and Country’ – Scent of basil

93) Claudia di ‘Mamma in Pentola’ – Orata al forno con erbe profumate

94) Annalisa di ‘Dolceamara’ – Strudel di melanzane

95) Lory di ‘La mia Cucina’ – Branzino al forno ai profumi mediterranei

96) Renata Sghedoni – Torta di verdure al profumo di menta del mio orto -

97) Kia di ‘Su per il Mestolo’ – Farfalle al profumo di verde

98) Ely di ‘In Cucina con l’Ostessa’ – Tagliatelle alle erbe in salsa di porri -

99) K@tia di ‘Pappa e Cicci’ – Crumble dolce/salato di fragole al rosmarino

100) Sonia di ‘ Oggi pane e salame domani…’ – Spaghetti alla chitarra al cubo

101) Patrizia di ‘Delizie & Sapori’ – Tagliata di Tacchino alle erbe di casa mia

102) Annaferna di ‘Prezzemolando ‘ – Ravioloni di ricotta al ragù di pollo ruspante con radicchio trevigiano profumati alla maggiorana –

103) Elisa di ‘Massaia Canterina’ – Frollini alla salvia e sambuco –

104) Marica di ‘ Cooking with Marica’ – Barchette d’erba crude croccanti

105) Fr@ di ‘Sciroppo di Mirtilli e Piccoli Equilibri’ – Cantucci salati ai pinoli, rosmarino e maggiorana –

106) Federica di ‘Note di Cioccolata’ – Sbriciolata alla ricotta e profumo di rosmarino

107) Manu di ‘Forchettina irriverente’ – Tagliatelle al basilico con crostacei, pomodorini confit e salsa alla ricotta e limone –

108) Enrica di ‘Una Cena con Enrica’ – Croxetti liguri alle erbe aromatiche-

109) Imma di ‘Dolci a go go’ – Cake al farro con salame napoletano e erbe aromatiche

110) Patrzia di ‘ La pera volpina ‘ – Zuppa di mazzola e ceci al profumo di cerfoglio

111) Laura di ‘Zampette in pasta ‘ – Pasta con sugo dell’orto alle mie erbe aromatiche

112) Sally di ‘Burro, Latte e…’ – Mezzelune con feta, spinaci e finocchietto

113) Ancutza di ‘Matrioska’s Adventures’ – Panna cotta alle rose e timo limone

114) Olga di ‘Divertirsi mangiando’ – Bistecca al burro aromatizzato

115) Serena di ‘Le mie Nuvole di Panna’ – Millefoglie di Melanzane

116) Jessica di ‘Il Laboratorio culinario di Jeggy’ – Gnocchetti sardi con finocchietto selvatico, pomodorini e pinoli –

117) Roberta di ‘I Love cooking’ – Millefoglie di rape rosse e menta

118) Angela di ‘ Sapori dei Sassi’ – Caserecce con pesto di rosmarino

119) Margot di ‘Pan di Spezie’ – Taschina di Tacchino farcita al timo, prugne e pancetta

120) ‘Stelle Gemelle’ – Pizzaiole con origano calabrese

121) Molly di ‘ Molly in cucina’ – Bon bon alle erbe e crostini

122) Daniela di ‘ Daniela & Diocleziano’ – Petto d’anatra glassata con senape di Digione ed erbe aromatiche

123) Sarah di ‘Pancakes a colazione’ – Tortiglioni feta e basilico

124) Rosalba di ‘Buonumore in cucina ‘ – Polpette di Tacchino alle erbe aromatiche con crema di patate alla menta e lime –

125) Simona di ‘Cucinando’ – Polipo profumato al timo con zucchine e pomodoro -

126) L’acqua’dorosa – Alici fritte con erbe aromatiche

127) Rosaria di ‘SosiDolceSalato’ – Fuso di tacchino alle erbette aromatiche -


Se per caso qualcuno di voi partecipanti non si trovasse nell’elenco…significa che me lo sono perso per la strada che in questo periodo è un pò vorticosa Occhiolino….. avvertitemi immediatamente!

Alla prossima con tante novità

la vostra Pippi

per sempre

Occhiolino



Ragazziiiiiiiiii!!!

Il contest è ufficialmente chiuso... siete stati tantissimi a partecipare e noi tutti del gruppo vi ringraziamo di cuore.

Ora ci prendiamo qualche giorno per le votazioni perchè le ricette sono veramente tantissime...

a presto....

:-)

suspence.... chi saranno i vincitori??

a fra poco

cia

Pippi

lunedì 4 aprile 2011

Tarte tatin alle mele …. come una nuvola

 

Mi sento come una nuvola che si addensa piano piano e poi piange lacrime di pioggia.

Non sono 'fragile' ma solo vulnerabile adesso.

Come una nuvola sono sospinta dal vento. Salgo e scendo, giro e mi rigiro. A volte mi sento impalpabile, altre percepisco la pesantezza delle mie membra.

poli2011 100.jpgquadra (1)

Sono aria. Sono acqua. Sono terra bagnata.

Mi guardo, accovacciata su questo letto bianco, il computer di fronte raccoglie i miei pensieri. Pensieri, tanti e confusi. Mi sento come sperduta in un luogo che conosco, ma la sua voce al telefono, stamattina, con poche parole, ha improvvisamente placato la tempesta che era in me. Non ne capisco il meccanismo. Ma è così.

Non ci sono certezze in questa vita. Solo piccole, sporadiche constatazioni.

P.s. ringrazio Arzach perchè a distanza di molti, moltissimi chilometri, ma quasi in contemporanea, scattando  questa foto ha inconsapevolmente dato forma al mio stato d’animo Arcobaleno

 

Ed ora la ricetta:

4 o 5 mele renette

170 gr di zucchero semolato bianco

2 cucchiai di acqua

50 gr di burro

un rotolo di pasta sfoglia

30 gr di zucchero di canna

30 gr di burro

Procedimento:

versare nella teglia i 170 gr di zucchero di canna e mettere sul fuoco avendo cura di tenere la fiamma piuttosto bassa almeno per i primi minuti

Una volta che lo zucchero si è caramellato togliere la teglia dal fuoco e aggiungere i 50 gr di burro e mescolare

dopo aver sbucciato le mele

e averle tagliate in sei spicchi ciascuna

adagiatele ordinatamente nella teglia sopra lo zucchero caramellato cercando di stringerle bene e di riempire gli spazi vuoti

spolverizzate con lo zucchero di canna e dei pezzettini di burro, coprite con la sfoglia avendo cura di rimboccarla verso l’interno

Infornate a 180° per circa 20/25 minuti.

Trascorso il tempo di cottura aspettate circa 10 minuti prima di sformarla in modo da dare il tempo allo zucchero di ricompattarsi facendo da collante. L’operazione è semplicissima basta coprire la teglia con la base in dotazione

Capovolgere il tutto

e il gioco è fatto !

Classicissima torta, chic nella sua essenzialità, dal sapore rotondo e fresco  come  solo le mele sanno dare

Mi sto lentamente ‘spogliando’ dell’inverno che opprime tutto di me, ho bisogno di nuova luce e di novi profumi. 

Una violetta è solo un piccolo inizio, ma ve la dedico perchè con sé porta una gradevole promessa.

Alla prossima

dalla vostra

Pippi

Occhiolino